Sesso, l’urologo avverte: «Troppi porno,così i ragazzi hanno ansia da prestazione».

(a cura di Francesca Lagoteta) «Il rischio che i nostri ragazzi corrono navigando sui siti pornografici è quello di assistere a modelli non normali di sessualità. Sessualità che è fatta di eiaculazione precoce almeno nel 30% dei casi, e di dimensioni del pene che non sono quelle di Rocco Siffredi». A dirlo Luca Carmignani, responsabile…